Centro di orientamento per i diritti delle donne | CF. 96169350582

La nostra storia

Febbraio 1988. Nasce il “Telefono Rosa”, strumento temporaneo, per realizzare una ricerca volta a far emergere, attraverso la voce diretta delle donne, la violenza “sommersa”.
In una minuscola stanza, tre volontarie, con il semplice ausilio di un quaderno e di una penna, si alternano nell’ascolto di innumerevoli donne che chiamano da tutta Italia.
E’ un ascolto attento e solidale che qualifica il “Telefono Rosa”, fin dal suo nascere, come una nuova forma di servizio sociale.
La violenza, che colpisce la donna nella sua specificità, è enormemente diffusa a vari livelli e in qualsiasi ambito sociale, e nasce spesso proprio all’interno di quegli istituti comunemente sentiti rassicuranti come la famiglia, la scuola e il luogo di lavoro:
questo è l’allarmante dato rilevato immediatamente dal “Telefono Rosa” insieme alla constatazione che l’informazione è ciò che più manca alla donna. “Telefono Rosa” diventa un vero e proprio servizio a disposizione di tutte coloro che vogliono spezzare la catena del silenzio e del sacrificio, alleati indispensabili della cultura della violenza. Da subito è stata offerta una consulenza legale (dal lunedì al venerdì), perché l’acquisizione dei propri fondamentali diritti umani e civili, così come la conoscenza dei mezzi esistenti per
ristabilirli, qualora vengano violati, appare la condizione essenziale per uscire da una situazione di sopraffazione e prevaricazione.

Allo stesso tempo è apparso evidente quanto fosse importante per la donna poter essere accolta e supportata psicologicamente, così l’Associazione ha da subito offerto la consulenza psicologica come strumento fondamentale di aiuto e sostegno.
Di grande rilevanza è sempre stata la consulenza economica, al fine di mettere in guardia la donna di fronte alla violenza economica che molto spesso si presenta insieme alla violenza fisica e psicologica.

L’attività dell’associazione è stata riconosciuta con l’iscrizione all’Albo del Volontariato della Regione Lazio fin dal 25 novembre 1993 alla sezione seconda – servizi sociali, nonchè al registro degli enti e delle associazioni che svolgono attività a favore degli immigrati presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale per l’immigrazione, dal settembre 2004.

Dal 2006 il “Telefono Rosa – Onlus” ha personalità giuridica. Oggi l’Associazione Nazionale Volontarie del Telefono Rosa onlus è una rete di associazioni territoriali. La sede della presidenza è a Roma. Vi collaborano, ad oggi, 88 volontarie, 12 avvocate penaliste e civiliste, iscritte al patrocinio a spese dello Stato, 10 psicologhe, 12 mediatrici culturali di diversa nazionalità, 2 funzionarie di banca. Le consulenze sono gratuite.

Dicembre 2013. Oltre settecentomila donne si sono rivolte al “Telefono Rosa” per raccontare le loro storie di ordinaria violenza fisica, psicologica, economica; per parlare del loro disagio esistenziale; per testimoniare l’impossibilità di accettare le regole di un universo maschile. Dall’altra parte del filo sempre loro, le volontarie, non più cinque, ma novanta, pronte ad informare, orientare, segnalare. Si sono costituite fin dal 1990 in “Associazione Nazionale Volontarie Telefono Rosa”, si sono date un’organizzazione; la loro competenza, messa alla prova da una casistica ampia ed estremamente diversificata, è cresciuta nel tempo grazie anche all’istituzione di corsi interni di formazione.

Oggi l’Associazione è in grado di fornire una consulenza varia e specifica. Accanto alle avvocate: le consulenti bancarie, le psicologhe e le mediatrici culturali.
L’attenzione costante dei mass media; la formazione di un comitato di sostegno composto da donne che occupano posizioni chiave nel mondo della cultura, della politica e delle istituzioni; una nuova sede assegnata dal Comune di Roma, dove è più agevole accogliere le donne che vengono a raccontare le loro storie; quattro linee telefoniche, tutto questo ha contribuito a trasformare un servizio caratterizzato dall’emergenza in un vero e
proprio strumento. Parallelamente a tale evoluzione è maturata l’esigenza di una riflessione allargata, di una indagine che scandagli la violenza nella sua genesi e nelle sue manifestazioni. In tal senso, partendo dalle testimonianze dirette delle donne, l’Associazione pubblica, con la collaborazione con la S.W.G., una ricerca annuale sulla fenomenologia della violenza, all’interno e all’esterno della famiglia, il cui fine ultimo è la
denuncia di questa grave piaga sociale all’opinione pubblica, per una efficace opera di prevenzione. Prevenire la violenza è anche ciò che si propongono i corsi di formazione-informazione su sessualità, salute, diritti delle donne e i gruppi di auto aiuto organizzati dall’Associazione ed aperti a chiunque voglia partecipare. Combattere la violenza è importante, fondamentale è impedire che nasca e disinnescare i meccanismi che l’attivano.

Dal 2004 l’Associazione gestisce, per conto del Comune di Roma, la “Casa Internazionale dei Diritti Umani delle Donne”, centro di accoglienza per donne straniere ed italiane, vittime di acidificazione, infibulazione, violenze fisiche e psicologiche. Dal dicembre 2012 l’Associazione coordina il Numero di Pubblica Utilità “1522”, promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità, che offre un servizio di accoglienza telefonica multilingue e attivo
24 ore su 24 per 365 giorni l’anno, rivolto alle vittime di ogni forma di violenza. Inoltre, il “1522” ha l’importante funzione di facilitare l’invio della vittima ai servizi territoriali a livello nazionale. Dal 2013, gestisce, per conto della Provincia di Roma, Il centro Provinciale di accoglienza “La Ginestra” . In entrambi i centri vengono accolte donne, con figli minori, vittime di violenza: le utenti ed i loro bambini sono sostenuti nel percorso verso l’autonomia e verso il reinserimento in una vita normale.

Viene offerto sostegno psicologico e legale, accompagnamento presso le strutture ospedaliere e sanitarie, inserimento dei bambini nelle scuole pubbliche, con svolgimento di tutte le pratiche necessarie al riconoscimento dei titoli di studio eventualmente conseguiti nei paesi d’origine.

Telefono Rosa nasce: nel febbraio del 1988
Associazione Nazionale Telefono Rosa nasce: nell’estate del 1990
Numero attuale di operatrici: 88
Servizio telefonico: h 24
Consulenze: legale, bancaria, psicologica, psichiatrica, mediazione familiare.
Numero di donne che si sono rivolte al servizio: 700.000 circa a Dicembre 2013.
Provenienza delle telefonate: Italia e Paesi europei.

PROGETTI, PUBBLICAZIONI, CONVEGNI, EVENTI

2014: patrocinio del lavoro discografico delle “Malmaritate” gruppo prodotto dalla Narciso Records

2014: Corso di formazione “Se tutte le donne del mondo …” presso l’Ospedale di Colleferro, rivolto ai medici del Pronto Soccorso

2014: Corso di Formazione FIT – CISL

2014: GALA’ AMBASSADORS – 10 maggio 2014
Nomina delle personalità che hanno combattuto insieme al Telefono Rosa la violenza contro le donne: Paolo Calabresi, attore e Testimonial del Telefono Rosa, Maria Gemma Azuni, Vice Presidente della Commissione delle Elette di Roma Capitale, Loretta Santini, Direttrice Editoriale Elliot Edizioni, Ilaria Doria, studentessa, Cristiano Andreini, esperto informatico, Elisabetta Fogazzaro, produttrice Moviheart, Massimiliano La Pegna, produttore Moviheart, Umberto Marino, regista, Bianca Berlinguer, giornalista direttrice Tg3, Cristina Paoluzi, Presidente FederLazio Donne, Francesco D’Ausilio, Coordinatore Segreteria Regionale Pd, Lorenzo Lelli, commercialista.

2014: 8 MARZO – Il Ministro dell’Interno Alfano visita il Telefono Rosa

2014: 8 MARZO – “UN FILO CHE UNISCE MONDI E CULTURE DIVERSE”
nelle sale del Consiglio del Comune di Roma sono stati premiati gli studenti delle scuole di Roma, vincitori della V edizione del concorso per la realizzazione di spot contro la violenza.

2014: Produzione dello spot 2014 del Telefono Rosa con il Testimonial l’attore Paolo Calabresi, realizzato grazie al contributo della PRODUZIONE: MOVIHEART, Massimiliano La Pegna, Elisabetta Fogazzaro, Vasco Alessandrelli; REGISTA: Umberto Marino, DIRETTORE
FOTOGRAFIA: Marco Cristiani, SCUOLA: gli Studenti della RomEur Academy di Paolo
Secondino, POSTAUDIO: Andrea Malavasi, MONTATORE: Roberto Siciliano,
POSTVIDEO: Alessandro Visciano, MUSICISTA: Paolo Vivaldi.

2014: Gestione del Numero di pubblica utilità 1522
promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità, offre un servizio di accoglienza telefonica multilingue, attivo 24h/24 per 365 giorni l’anno rivolto alle vittime di ogni forma di violenza. E’ un servizio che ha come scopo quello di estendere e rafforzare questa capacità di accoglienza e sostegno nei confronti delle vittime di violenza di genere e stalking. Ulteriore attenzione viene data a persone appartenenti a categorie maggiormente a rischio di discriminazione che abbiano subito violenza: disabili, omosessuali, transessuali e cittadini/e stranieri/e. Il 1522 ha, inoltre, l’importante funzione di facilitare l’invio della vittima ai servizi territoriali a livello nazionale.

2014: Gestione del Centro Provinciale di Accoglienza e di Assistenza sociale per donne in difficoltà “La Ginestra”

2014: Gestione della “Casa Internazionale dei Diritti Umani delle Donne”: centro di accoglienza per donne italiane e straniere vittime di violenza con i propri figli. Ospitalità e presa in carico globale della donna, attraverso progetti personalizzati volti al sostegno nel percorso di fuoriuscita dalla violenza e nel percorso di autonomia.

***

2013: Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

2013: Conferenza stampa per la presentazione del Progetto “Demetra” realizzato in collaborazione con la II Casa di Reclusione di Bollate – Milano

2013: Gestione del Centro Provinciale di Accoglienza e di Assistenza sociale per donne in difficoltà “La Ginestra”

2013: Femminicidio: 40 autori hanno creato il libro “NESSUNA PIU’”.

2013: Corso di Formazione per personale socio – sanitario CRI – Croce Rossa Italiana nell’accoglienza delle donne vittime di violenza.

2013: Corso di Formazione CISL- Confederazione Italiana Sindacato Lavoratori

2013: “LE VOCI SEGRETE DELLA VIOLENZA”. Ricerca sulla fenomenologia della violenza sommersa contro le donne italiane e straniere che si sono rivolte al “Telefono Rosa” nel 2012.

2013: Progetto “Chiama: Il Telefono Rosa c’è!” con il patrocinio di “CESV-SPES” : Sportello dove la donna vittima di violenza potrà usufruire di un servizio di segretariato sociale e di orientamento al lavoro uniti ad un percorso di sostegno psicologico e legale che le permetteranno di rimettersi in gioco nella società ed in particolare nel mercato lavorativo.

2013: Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano riceve al Quirinale il Consiglio Direttivo del Telefono Rosa per consegnare una targa in riconoscimento dei 25 anni dalla fondazione dell’Associazione.

2013: “25 Anni del Telefono Rosa – GALA’ AMBASSADORS – 2 Febbraio 2013” In occasione dell’anniversario della fondazione del Telefono Rosa, è stato conferito il riconoscimento di “Ambasciatori/trici” per le attività svolte a tutela dei diritti delle persone meno fortunate a: Dott. Enzo Calabria – Coordinatore interforze della Polizia di Stato; Silvia Costa – Parlamentare Europea; Gabriele Di Bella – Prof. Cattedra dei Diritti Umani presso LUISS;
Dott.ssa Lamberti Maria Teresa – Giornalista e conduttrice radiofonica Rai ; Monnanni Massimiliano – Giornalista professionista Direttore dell’UNAR; Dott.ssa Serdoz Roberta – Telegiornalista TG3; Lusenti Natascha – Giornalista, conduttrice del programma Caterpillar su Radio2; Solibello Filippo – Giornalista, conduttore del programma Caterpillar su Radio2; Ardemagni Marco – Giornalista del programma Caterpillar su Radio2 e Poli Cinzia – Giornalista del programma Caterpillar su Radio2.

2013: Video “ESCA NUDA” la donna nella pubblicità dal 1994 al 2013.

2013: Gestione della “Casa Internazionale dei Diritti Umani delle Donne”: centro di accoglienza per donne italiane e straniere vittime di violenza con i propri figli. Ospitalità e presa in carico globale della donna, attraverso progetti personalizzati volti al sostegno nel percorso di fuoriuscita dalla violenza e nel percorso di autonomia.

2013: Gestione del Numero di pubblica utilità 1522 promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità, offre un servizio di accoglienza telefonica multilingue, attivo 24h/24 per 365 giorni l’anno rivolto alle vittime di ogni forma di violenza. E’ un servizio che ha come scopo quello di estendere e rafforzare questa capacità di accoglienza e sostegno nei confronti delle vittime di violenza di genere e stalking.
Ulteriore attenzione viene data a persone appartenenti a categorie maggiormente a rischio di discriminazione che abbiano subito violenza: disabili, omosessuali, transessuali e cittadini/e stranieri/e. Il 1522 ha, inoltre, l’importante funzione di facilitare l’invio della vittima ai servizi territoriali a livello nazionale.

2013: 8 MARZO – “MONDI E CULTURE DIVERSE” nelle sale del Consiglio del Comune di Roma sono stati premiati gli studenti delle scuole di Roma, vincitori della IV edizione del concorso per la realizzazione di spot contro la violenza.

***

2012: GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

2012: “LE VOCI SEGRETE DELLA VIOLENZA”. Ricerca sulla fenomenologia della violenza sommersa contro le donne italiane e straniere che si sono rivolte al “Telefono Rosa” nel 2011.

2012 – 2013: Progetto “Se tutte le donne del mondo…” – Progetto di formazione per personale socio – sanitario nell’accoglienza delle donne vittime di violenza presso gli Ospedali di Roma e Provincia con il Contributo del Dipartimento per le Pari Opportunità : Ospedale “Sandro Pertini” – Roma, Azienda Ospedaliera “San Giovanni Addolorata” – Roma, Ospedale “Vannini”- Roma Ospedale “San Camillo de Lellis” ASL di Rieti, Complesso Ospedaliero “Belcolle” ASL di Viterbo.

2012: Gestione del Numero di pubblica utilità “1522”:  promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità, offre un servizio di accoglienza telefonica multilingue, attivo 24h/24 per 365 giorni l’anno rivolto alle vittime di ogni forma di violenza. E’ un servizio che ha come scopo quello di estendere e rafforzare questa capacità di accoglienza e sostegno nei confronti delle vittime di violenza di genere e stalking. Ulteriore attenzione viene data a persone appartenenti a categorie maggiormente a rischio di discriminazione che abbiano subito violenza: disabili, omosessuali, transessuali e cittadini/e stranieri/e. Il “1522” ha, inoltre, l’importante funzione di facilitare l’invio della vittima ai servizi territoriali a livello nazionale.

2012: Progetto “Riprendersi la vita” – raccolta fondi attraverso SMS solidali- testimonial Claudia Gerini – sponsor Fox Life Sky.

2012: Progetto “Nuova Vita” – raccolta fondi in favore del Telefono Rosa attraverso la vendita da parte di Tupperware Italia dei propri prodotti.

2012:  Progetto “Più Forti Insieme”: Ampliamento dei servizi “Associazione Nazionale Volontarie Telefono Rosa” con il Contributo del Dipartimento per le Pari Opportunità – Consulenze psicologiche , legali, ascolto telefonico h24.

2012: “Sportello Telefono Rosa” presso il Policlinico Casilino e presso il Policlinico “Tor Vergata”

– Servizio di Ascolto e accoglienza, incluso quello sanitario alle donne vittime di violenza e abusi sessuali intra e extrafamiliari.

2012: Convegno presso la Camera dei Deputati “Violenza domestica in Italia: La Giustizia risponde?” intervento del Ministro della Giustizia Prof.ssa Paola Severino

2012: Convegno presso il Parlamento Europeo a Roma “Convenzione del Consiglio d’Europa:
violenza contro le donne. Lo Stato Italiano si sta adeguando?” intervengono la Sen. Anna Maria Carloni, l’On. Rosa Calipari, la Prof.ssa Paola Balducci, l’Avv.to Luca Semproni.

2012: “GALA’ AMBASSADORS – 19 MAGGIO 2012. E’ stato conferito il premio, quale riconoscimento per la loro attività e sensibilità verso le persone meno fortunate a: Pina Debbi, Vicedirettrice Telegiornale La7, Angela Abbrescia, giornalista ANSA, Marco Meloni, cantante, Roberta Bruzzone, Criminologa, Antonella Appiano, scrittrice, giornalista del 24 Ore, Pietro D’Amore, editore della Castelvecchi, Carol Bourg, Presidente Associazione
donne Americane in Italia.

2012: Progetto “IV settimana contro la violenza”: contribuire alla diffusione nelle scuole di una cultura che enfatizzi la necessità di comprendere le differenze e di tutelare le persone più vulnerabili, promuovere la costruzione di una rete territoriale di istituti scolastici attivi nella lotta alla violenza e ad ogni forma di discriminazione.

2012: Il Presidente della Repubblica ha ricevuto al Quirinale il Telefono Rosa. 8 Marzo 2012.

2012: Gestione della “Casa Internazionale dei Diritti Umani delle Donne”: centro di accoglienza per donne italiane e straniere vittime di violenza con i propri figli. Ospitalità e presa in carico globale della donna, attraverso progetti personalizzati volti al sostegno nel percorso di fuoriuscita dalla violenza e nel percorso di autonomia.

2012: 8 MARZO – “MONDI E CULTURE DIVERSE” nelle sale del Consiglio del Comune di Roma sono stati premiati gli studenti delle scuole di Roma, vincitori della III edizione del concorso per la realizzazione di spot contro la violenza.

***

2011: GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

2011-2012: CORSO DI FORMAZIONE NELLA PROVINCIA DI ROMA. ROMA. Liceo Artistico

Caravillani e Istituto Ferrara.

2011: Progetto “Vittime e carnefici: Recupero?”. Percorso psicoterapeutico per le donne vittime di violenza attraverso il metodo EMDR per il superamento della vittimizzazione.

2011: Progetto “Io dico no alla violenza! – Settimana contro la violenza”, per conto del Ministero per le Pari Opportunità. Progetto realizzato nelle scuole delle regioni Lazio, Umbria, Toscana e Campania.

2011: Presentazione e pubblicazione dell’opuscolo “LO SAI CHE…”. Manuale per adolescenti ove in modo chiaro, agile, accattivante si stimola la curiosità di un lettore giovane e magari distratto su condotte nocive per sé stesso e per gli altri.

2011: Libro “Le Italiane – dal Risorgimento ai nostri giorni”. 150 anni di storia nazionale raccontati attraverso le biografie delle protagoniste della politica, della cultura, della scienza, dell’economia e dello sport”. Volume che raccoglie diverse biografie di donne che hanno contribuito all’Unità di Italia quali:

Cristina di Belgiojoso raccontata da Sandra Artom;

Francesca Cabrini raccontata da Laura De Luca;

Contessa Lara raccontata da Brunella Schisa;

Matilde Serao raccontata da Donatella Trotta; Teresa Filangieri Ravaschieri Fieschi raccontata da Antonella Cilento;

Grazia Deledda raccontata da Antonella Appiano; Maria Montessori, raccontata da Danila Comastri Montanari;

Luisa Spagnoli raccontata da Maria Rita Parsi; Le Costituenti raccontate dal “Telefono Rosa”;

Tina Anselmi raccontata da Anna Vinci; Le Attrici raccontate da Laura Delli Colli;

Palma Bucarelli raccontata da Simonetta Matone;

Nilde Iotti raccontata da Maria Ajò;

Rita Levi Montalcini raccontata da Evelina Christillin;

Sara Simeoni raccontata da Stefania Quaglio;

Fiorella Kostoris raccontata da Annamaria Barbato Ricci.

Al libro è stato riconosciuto un alto valore culturale attraverso la concessione del logo Del 150° Anniversario dell’Unità di Italia, dalla Presidenza della Repubblica.

2011: Progetto “Al Passo con il Volontariato – teniamoci in forma”. Corso di formazione e di aggiornamento per le volontarie e le aspiranti volontarie del Telefono Rosa sugli aspetti legali e psicologici relativi al fenomeno della violenza di genere e sull’ accoglienza da dare alle donne vittime, realizzato con il sostegno del CESV.

2011: LIBRO “Tre donne una sfida” – Theran, Kabul, Khartum: la rivoluzione rosa di Shirin, Malalai e Fatima. Pubblicazione raccolta di interviste alle donne che hanno partecipato ai convegni “Le donne, un filo che unisce mondi e culture diverse”.

2011: “LE VOCI SEGRETE DELLA VIOLENZA”. Ricerca sulla fenomenologia della violenza sommersa contro le donne italiane e straniere che si sono rivolte al “Telefono Rosa” nel 2010.

2011: Video e Canzone “Domani ho 40 anni” di Marco Meloni.

2011: “GALA’ AMBASSADORS – 9 APRILE 2011. E’ stato conferito il premio, quale riconoscimento per la loro attività e sensibilità nella lotta alla violenza contro le donne: Maria Grazia Passuello, Presidente di Solidea, Istituzione di Genere Femminile e Solidarietà della Provincia di Roma; Adolfo Pagnanelli, Specialista in gastroenterologia e medicina interna, Direttore del pronto soccorso Policlinico Casilino; Emilio Albertario, giornalista e redattore del GR2; Carla Cucchiarelli, giornalista Rai; Silvia Guberti, tenente degli Alpini di stanza ad Herat (Afghanistan); Barbara Mezzaroma, imprenditrice nel campo dell’ecosostenibilità e dell’edilizia a emissioni zero; Daniela Poggi, attrice e conduttrice televisiva italiana; Claudia Gerini, attrice.

2011: Progetto “III settimana contro la violenza”: contribuire alla diffusione nelle scuole di una cultura che enfatizzi la necessità di comprendere le differenze e di tutelare le persone più vulnerabili, promuovere la costruzione di una rete territoriale di istituti scolastici attivi nella lotta alla violenza e ad ogni forma di discriminazione.

2011: Parigi, l’Associazione Telefono Rosa incontra le rappresentanti delle maggiori Associazioni femminili francesi; Mad.me Louisa Touati ­- Presidente Asfad, Mad.me Lalem – Presidente L’Egalitè femmes Hommes,  Mad.me Guillement – L’Osservatoire de L’Egalitè, Mad.me Piet – Presidente del Collectiffeministe Contre Le Viol, Mad.me Clames – FNSF Observatoire, Mad.me Guilleberto – Presidente Cnidff

2011: Incontro con il Premio Nobel per la Pace 2003, Shirin Ebadi. Novembre 2011

2011: Il Presidente della Repubblica ha ricevuto al Quirinale il Telefono Rosa. 8 Marzo 2011

2011: Premio del Comune di Roma “DONNE ECCELLENTI” alla Presidente del Telefono Rosa, Maria Gabriella Carnieri Moscatelli.

2011: Premio “Mai più soli” – Roma Capitale.

2011: 8 Marzo “MONDI E CULTURE DIVERSE” nelle sale del Consiglio del Comune di Roma sono stati premiati gli studenti vincitori della II edizione del concorso per la realizzazione di spot contro la violenza.

2011: Gestione della “Casa Internazionale dei Diritti Umani delle Donne”: centro di accoglienza per donne italiane e straniere vittime di violenza con i propri figli. Ospitalità e presa in carico globale della donna, attraverso progetti personalizzati volti al sostegno nel percorso di fuoriuscita dalla violenza e nel percorso di autonomia.

***

2010: GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

2010-2011: CORSO DI FORMAZIONE NELLA PROVINCIA DI ROMA. ROMA. Istituto Leonardo da Vinci e Duca degli Abbruzzi.

2010: “GALA’ AMBASSADORS – 20 MARZO 2010”.E’ stato conferito il premio, quale riconoscimento dell’impegno nella difesa dei diritti delle donne, dei bambini e degli adolescenti, a : Paola Lopizzo (Dirigente Medico di I livello presso la UO di Ostetricia e Ginecologia dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni-Addolorata ) ; Elena Improta (Presidente e Vice Presidente di due associazioni che si interessano di assicurare percorsi protetti per figli disabili e di assistere i genitori di bambini cerebrolesi) ; Alessandro Baracchini ( giornalista professionista – Rai News 24); Tiziana Terribile (Dirigente della Divisione Analisi del Servizio Centrale Operativo – Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato – Sezione Minori); Luigi Mancuso (comandante della Quarta Sezione del Nucleo Investigativo di Roma – Arma dei Carabinieri ) ; Emanuela Falcetti ( giornalista professionista, conduttrice del programma radiofonico Italia: Istruzioni per l’uso – Radio Rai Uno) ; Stefania Quaglio ( giornalista professionista presso Adnkronos).

2010: Il Presidente della Repubblica ha ricevuto al Quirinale il Telefono Rosa. 8 Marzo 2010

2010: “LE VOCI SEGRETE DELLA VIOLENZA”. Ricerca sulla fenomenologia della violenza sommersa contro le donne italiane e straniere che si sono rivolte al “Telefono Rosa” nel

2010: SPOT SMS SOLIDALE – testimonial Claudia Gerini

2010: Progetto NUOVA VITA. Progetto di intervento a sostegno delle donne vittime di violenza

che decidono di lasciare la propria casa e di intraprendere un percorso di fuoriuscita dalla

violenza. Testimonial d’eccezione Claudia Gerini che in uno spot video ha prestato la sua

immagine e la sua grande sensibilità per aiutare Telefono Rosa.

2010: Progetto “Io dico no alla violenza! – Settimana contro la violenza”, per conto del Ministero

per le Pari Opportunità. Progetto realizzato nelle scuole delle regioni Lazio, Umbria, Molise

e Campania.

2010: Presentazione e pubblicazione dell’opuscolo “VIOLENZA? NO, GRAZIE!”. Guida per

prevenire ed agire in caso di violenza comprendente anche “CONSIGLI UTILI PER

INTERNET” E “GIUSTO UTILIZZO DEL TELEFONO CELLULARE”

2010: 8 Marzo “MONDI E CULTURE DIVERSE” presso la Protomoteca del Comune di Roma

sono stati premiati gli studenti di alcune scuole romane, vincitori della I edizione del

concorso per la realizzazione di spot contro la violenza.

2010: Gestione della “Casa Internazionale dei Diritti Umani delle Donne”: centro di accoglienza

per donne italiane e straniere vittime di violenza con i propri figli. Ospitalità e presa in carico

globale della donna, attraverso progetti personalizzati volti al sostegno nel percorso di

fuoriuscita dalla violenza e nel percorso di autonomia.

***

2009: GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

2009-2010: “CASSIOPEA”. Corso di formazione del personale del Ministero dello Sviluppo

Economico, dell’INAIL, per gli avvocati e gli operatori socio-sanitari territoriali che

accolgono donne in difficoltà e/o vittime di violenza.

2009-2010: “SE UN GIORNO QUALCUNA…”. Corso di formazione per gli operatori socio sanitari

territoriali di Roma e Frosinone che accolgono donne in difficoltà e /o vittime di violenza.

2009-2010: CORSO DI FORMAZIONE NELLA PROVINCIA DI ROMA. ROMA. Liceo Statale

Giuseppe Peano

2009: Il Presidente della Repubblica ha ricevuto al Quirinale il Telefono Rosa. 7 Marzo 2009

2009: CORSO PILOTA: “STRATEGIE DI CONTRASTO NEI CONFRONTI DELLA VIOLENZA

SESSUALE E DELLA VIOLENZA DOMESTICA”. Corso svoltosi presso l’Ospedale

Sant’Andrea.

2009: “STRATEGIE DI CONTRASTO NEI CONFRONTI DELLA VIOLENZA SESSUALE E DELLA

VIOLENZA DOMESTICA”. Corso di formazione svoltosi presso l’Ospedale Sant’Andrea

2009: “LE VOCI SEGRETE DELLA VIOLENZA”. Ricerca sulla fenomenologia della violenza

sommersa contro le donne italiane e straniere che si sono rivolte al “Telefono Rosa” nel 2009:

“LINEE GUIDA PER GLI OPERATORI SANITARI CHE ASSISTONO DONNE VITTIME DI

VIOLENZA DOMESTICA”

2009: “CASSIOPEA”. Progetto di ricerca e formazione del personale dell’Amministrazione centrale

e per gli operatori socio-sanitari territoriali che accolgono donne in difficoltà e/o vittime di

violenza.

In collaborazione con l’Istituto di Ricerche Internazionali Archivio Disarmo e con il

Dipartimento Innovazione e Società – DieS della Sapienza Università degli Studi di Roma,

è stato prodotto un rapporto di ricerca “Le Istituzioni in ascolto” : operatori di sanità e di

polizia di fronte alla violenza alle donne.

2009: “SE UN GIORNO QUALCUNA…”. Progetto di ricerca, intervento e formazione per gli

operatori socio sanitari territoriali e per le forze dell’ordine che accolgono donne in difficoltà

e /o vittime di violenza. E’ stato prodotto un rapporto di ricerca in collaborazione con l’

Istituto di Ricerche Internazionali Archivio Disarmo “Voci dal silenzio” , il difficile percorso

delle donne, vittime di violenza ed il loro rapporto con le istituzioni.

2009: Presentazione e pubblicazione della “GUIDA PER RICONOSCERE, PREVENIRE ED

AGIRE IN CASO DI VIOLENZA – AGIRE CONTRO LO STALKING”

2009: Presentazione e pubblicazione dell’opuscolo “CONTRIBUTI TECNICI PER CONOSCERE E

FRONTEGGIARE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE”

2009: GALÀ AMBASSADORS – 27 MARZO 2009”. E’ stato conferito il premio, quale

riconoscimento per l’impegno nella difesa dei diritti dei più deboli a: Francesco Bevere

– Dir. Generale Istituti Fisioterapici Ospedalieri; Simonetta Matone – Capo di Gabinetto

Ministro per le Pari Opportunità; Cristina Quintini – Responsabile Relazioni Esterne AVON;

Barbara D’Urso – Presentatrice televisiva, attrice; Mariella Zezza – Giornalista Rai News

24; Francesca Monaldi – Vice Questore Aggiunto (segnalata dal Questore Dott. Giuseppe

Caruso); Di Nisio Bartolomeo (segnalato dal Comando dei Carabinieri).

2009: Gestione della “Casa Internazionale dei Diritti Umani delle Donne”: centro di accoglienza per

donne italiane e straniere vittime di violenza con i propri figli. Ospitalità e presa in carico

globale della donna, attraverso progetti personalizzati volti al sostegno nel percorso di

fuoriuscita dalla violenza e nel percorso di autonomia.

2008-2009: CORSO DI FORMAZIONE NELLA PROVINCIA DI ROMA: ALBANO LAZIALE Istituto

Professionale peri Servizi Commerciali e Turistici “Nicola Garrone”.

***

2008: Presentazione e pubblicazione dell’opuscolo “STOP ALLA VIOLENZA CONTRO LE

DONNE”.

2008: “LE VOCI SEGRETE DELLA VIOLENZA”. Ricerca sulla fenomenologia della violenza

sommersa contro le donne italiane e straniere che si sono rivolte al “Telefono Rosa” nel

2008: “IL FENOMENO DELLA VIOLENZA SULLE DONNE: UN APPROFONDIMENTO SULLA

SITUAZIONE NEL LAZIO”. Consulta delle Province della Regione Lazio. Il progetto è stato

sponsorizzato dall’Assessore agli Affari Sociali della Regione Lazio e dalla Presidente della

Commissione Sicurezza Luisa Laurelli.

2008: “INDAGINE SULLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE – PROVINCIA DI ROMA”. Il progetto

è stato sponsorizzato dall’Assessore agli Affari Sociali della Regione Lazio e dalla

Presidente della Commissione Sicurezza Luisa Laurelli.

2008: “INDAGINE SULLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE – PROVINCIA DI RIETI”.

Il progetto è stato sponsorizzato dall’Assessore agli Affari Sociali della Regione Lazio e

dalla Presidente della Commissione Sicurezza Luisa Laurelli.

2008: “INDAGINE SULLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE – PROVINCIA DI VITERBO”. Il

progetto è stato sponsorizzato dall’Assessore agli Affari Sociali della Regione Lazio e dalla

Presidente della Commissione Sicurezza Luisa Laurelli.

2008: “INDAGINE SULLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE – PROVINCIA DI FROSINONE”. Il

progetto è stato sponsorizzato dall’Assessore agli Affari Sociali della Regione Lazio e dalla

Presidente della Commissione Sicurezza Luisa Laurelli.

2008: “INDAGINE SULLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE – PROVINCIA DI LATINA”. Il

progetto è stato sponsorizzato dall’Assessore agli Affari Sociali della Regione Lazio e dalla

Presidente della Commissione Sicurezza Luisa Laurelli.

2008: “AVON RUNNING 2008 – LA CORSA DELLE DONNE”. I giorni 19 e 20 Aprile si sono

svolte diverse iniziative rivolte al benessere ed alla salute delle donne. I fondi ricavati sono

stati destinati al Telefono Rosa quale sostegno alle attività della Associazione.

2008: Presentazione del libro di Aldo Rocco: “Perché gli uomini picchiano le donne”.

2008: SPOT “DENUNCIA – La violenza all’interno delle mura domestiche”.

2008: “GALÀ AMBASSADORS – 7 MARZO 2008”. Nella ricorrenza dei venti anni del Telefono

Rosa sono stati consegnati dei premi di riconoscimento a: Grazia Manzi (Giornalista);

Agnese Malatesta (Giornalista ANSA); Matilde D’Errico (regista Rai Tre); Veronica Barella

(rappresentante della Ethos Lorien, sponsor del Telefono Rosa); Gino Barsella (Giornalista)

ed a Erminio Maurizi (amministratore Fondazione Angelini). Sono intervenuti Maria

Gabriella Carnieri Moscatelli (Presidente Telefono Rosa); Monica Cirinnà (Vice Presidente

Vicario del Consiglio Comunale di Roma); Daniela Monteforte (Assessore alla Provincia di

Roma); Victorio Taccetti (Ambasciatore dell’Argentina) e Signora; Prof. Francesco Bevere

(Direttore Generale dell’Istituto Mediterraneo di Ematologia).

2008: Il Presidente della Repubblica ha ricevuto al Quirinale il Telefono Rosa. 8 Marzo 2008.

2008: Giornata Internazionale delle donne contro la violenza.

2008: Gestione della “Casa Internazionale dei Diritti Umani delle Donne”: centro di accoglienza per

donne italiane e straniere vittime di violenza con i propri figli. Ospitalità e presa in carico

globale della donna, attraverso progetti personalizzati volti al sostegno nel percorso di

fuoriuscita dalla violenza e nel percorso di autonomia.

***

2007: “LE DONNE, UN FILO CHE UNISCE MONDI E CULTURE DIVERSE ”. Ospiti: On. Malalai

Joya (la più giovane rappresentante del Parlamento Afgano) – On. Bilgeas Roshan

(parlamentare dell’Afghanistan) – Beaudee Zawmin (Vice Direttore esecutivo nel Governo

Birmano in esilio). Ottobre 2007.

2007-2008: CORSO DI FORMAZIONE NELLE SCUOLE DELLA PROVINCIA DI ROMA: Istituto

Superiore “J. J. Rousseau”; LADISPOLI, Istituto Alberghiero “De Begnac” ed Istituto

Commerciale “G. Di Vittorio”; CERVETERI, Istituto per Geometri e Liceo Professionale

Turismo “Enrico Mattei”.

2007-2008: CORSO DI FORMAZIONE NELLE SCUOLE DELLA PROVINCIA DI ROMA: TIVOLI

Istituto Magistrale Socio-Psico-Pedagogico “Villa D’Este”.

2007: “LE VOCI SEGRETE DELLA VIOLENZA”. Ricerca sulla fenomenologia della violenza

sommersa contro le donne italiane e straniere che si sono rivolte al “Telefono Rosa” nel

2007: “DISCO ROSSO ALLA VIOLENZA”. La guida del Telefono Rosa per difendersi da ogni tipo

di violenza, in casa, al lavoro, per la strada e su internet. Introduzione: Monica Cirinnà. 8

Marzo 2007.

2007: “INDAGINE SULLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE DELLA PROVINCIA DI

FROSINONE”. Con la collaborazione dell’Assessorato agli Affari Sociali e la Presidente

della Commissione Sicurezza On.le Luisa Laurelli. Novembre 2007.

2007: “IL FENOMENO DELLA VIOLENZA SULLE DONNE: UN APPROFONDIMENTO SULLA

SITUAZIONE NELLA PROVINCIA DI ROMA”. Consulta delle Province del Lazio.

Presentazione della ricerca. Dicembre 2007.

2007: Sala Stampa Estera. Convegno e presentazione della ricerca “IL FENOMENO DELLA

VIOLENZA SULLE DONNE: UN APPROFONDIMENTO SULLA SITUAZIONE NELLA

REGIONE LAZIO”.

2007: (MUNICIPIO XI) “DIFFERENZE DI GENERE – PARI OPPORTUNITA’”. Corso di

formazione agli operatori: Assistenti Sociali, Psicologi, Forze dell’Ordine (Vigili Urbani,

Polizia, Carabinieri).

2007: “XII GIOCHI EUROPEI MACCABI 2007”. Dal 4 al 12 Luglio si sono svolti a Roma i

XII Giochi Europei Maccabi. La Federazione Italiana Maccabi sosterrà l’Associazione

Nazionale Volontarie del Telefono Rosa. Le Maccabi sono un evento che non può non

vedere l’associazione fiera di essere stata abbinata a tale occasione. 4 – 12 Luglio 2007.

2007: Presso il Teatro Capranica Montecitorio Eventi Roma, l’Associazione Honouring the

Women ha organizzato una sfilata di moda con modelli d’eccezione, senatori e onorevoli, il

cui ricavato è stato destinato al Telefono Rosa.

2007: “AVON RUNNING 2007” – LA CORSA DELLE DONNE. I fondi ricavati sono stati destinati

al Telefono Rosa per la realizzazione di un progetto “Bulimia e Anoressia” all’interno delle

scuole di Roma e della provincia. 22 Aprile 2007.

2007: GALÀ DELLE AMBASCIATRICI E DEGLI AMBASCIATORI. Un riconoscimento a chi

difende e afferma i diritti delle donne, è stato attribuito a coloro che hanno sostenuto

l’Associazione ed i suoi valori. Il riconoscimento è stato consegnato a: Monica Cirinnà, Vice

Presidente Vicario del Consiglio Comunale di Roma – Ilda Bartoloni, giornalista del Tg3 e

scrittrice – Angelo Canale, Vice Procuratore Generale presso la Corte dei Conti – Maurizio

Costanzo, noto giornalista e Direttore Televisivo – Cinzia Dato, membro della Commissione

Affari Costituzionali della Camera – Adelfo Luciani, capo di Segreteria del Presidente della

Regione Lazio – Mariella Gramaglia, Assessore delle Politiche per la Semplificazione e le

Pari Opportunità del Comune di Roma – Daniela Monteforte, Assessore alle Politiche della

Scuola della Provincia di Roma – Isabella Rauti, Consigliera Nazionale di Parità. Tra le

Ambasciatrici le sportive Antonella Bellutti, campionessa olimpica di ciclismo – Josefa Idem,

campionessa olimpica di canoa – Flavia Pennetta, tennista – Valentina Turisini, argento

olimpico nel tiro a segno, protagoniste dello spot televisivo realizzato dal Telefono Rosa

contro la violenza sulle donne. Due premi speciali sono stati consegnati a Maria Luisa Busi,

giornalista Rai, inviata e conduttrice del Tg1, ed a Emanuela Falcetti, giornalista Rai, da

anni responsabile e conduttrice della rubrica radiotelevisiva di Rai Tre “Italia, istruzioni per

l’uso”; a lei è stata affidata la conduzione della serata. 2 Febbraio 2007.

2007: “LE DONNE, UN FILO CHE UNISCE MONDI E CULTURE DIVERSE ”. Ospiti: On. Malalai

Joya (la più giovane rappresentante del Parlamento Afgano) –

On. Bilgeas Roshan (parlamentare dell’Afghanistan) – Beaudee Zawmin (Vice Direttore

esecutivo nel Governo Birmano in esilio). Ottobre 2007.

2007: Il Presidente della Repubblica ha ricevuto al Quirinale il Telefono Rosa. 8 Marzo 2007.

2007: Silvia Gasparovicova, moglie del Presidente della Repubblica della Slovacchia, Ivan

Gasparovic, ha visitato martedì 27 Febbraio il Telefono Rosa e la Casa Internazionale dei

Diritti Umani delle Donne. La Signora Gasparovicova, accompagnata dalla delegazione

dell’Ambasciata della Slovacchia in Italia, guidata dalla moglie dell’Ambasciatore, la signora

Miroslava Vallova, si è trattenuta nella Sede del Telefono Rosa per circa un’ora.

Ad attenderla per raccontare e mostrare le attività dell’Associazione, la Presidente Maria

Gabriella Carnieri Moscatelli, la Vice Presidente Paola Lattes, l’Onorevole Monica Cirinnà

ed il Consiglio Direttivo. La Signora Gasparovicova aveva espresso all’Ambasciatore

Stanislao Vallo il suo desiderio di conoscere una realtà nazionale impegnata nella difesa

delle donne. La scelta del Telefono Rosa è stata per tutte le volontarie dell’Associazione un

grande motivo di orgoglio. Febbraio 2007

2007: Gestione della “Casa Internazionale dei Diritti Umani delle Donne”: centro di accoglienza

per donne italiane e straniere vittime di violenza con i propri figli. Ospitalità e presa in carico

globale della donna, attraverso progetti personalizzati volti al sostegno nel percorso di

fuoriuscita dalla violenza e nel percorso di autonomia.

2006-2007: CORSO DI FORMAZIONE NELLE SCUOLE DELLA PROVINCIA DI ROMA: Istituto

Superiore “J. J. Rousseau”; LADISPOLI, Istituto Alberghiero “De Begnac” ed Istituto

Commerciale “G. Di Vittorio”; CERVETERI, Istituto per Geometri e Liceo Professionale

Turismo “Enrico Mattei”.

***

2006: “LE VOCI SEGRETE DELLA VIOLENZA”. Ricerca sulla fenomenologia della violenza

sommersa contro le donne italiane e straniere che si sono rivolte al “Telefono Rosa” nel

2006: “UNA LEGGE NON BASTA” a dieci anni dall’approvazione della legge. Rivisitazione della

legge contro le violenze sessuali. Riflessioni ed osservazioni.

Presentata nel corso di una conferenza stampa dall’Onorevole Monica Cirinnà.

2006: “UNA LEGGE NON BASTA”. A dieci anni dall’approvazione della legge: rivisitazione della

legge contro le violenze sessuali. Riflessioni ed osservazioni. Febbraio 2006.

2006: “LE DONNE, UN FILO CHE UNISCE MONDI E CULTURE DIVERSE”.

Ospiti del convegno: Fatma Ibrahim (Parlamentare della Repubblica del Sudan) e Aminata

Traoré (ex Ministro della Cultura della Repubblica del Mali). Dicembre 2006.

2006: “VIOLENZA SULLE DONNE – L’OPINIONE DELLA GENTE”.

2006: “SPOT DEL TELEFONO ROSA CONTRO LA VIOLENZA”. Quattro grandi atlete olimpiche

italiane: Josefa Idem (kayak – oro a Sydney nel 2000), Antonella Belletti (ciclismo su pista –

oro Atlanta e Sydney nel 2000), Valentina Turisini (carabina – argento Atene 2004) e Flavia

Pennetta (n. 15 del tennis mondiale nel 2006) hanno realizzato per il Telefono Rosa uno

spot contro ogni forma di violenza: fisica, psicologica, economica e sessuale. L’Onorevole

Cirinnà ha chiesto la proiezione dello spot del Telefono Rosa in ogni sua partecipazione

alle trasmissioni delle TV private. Gennaio 2006.

2006: “PREMIO INTERNAZIONALE CASATO PRIME DONNE – MONTALCINO”. Settembre

2006.

2006: SPOT “CONTRO OGNI FORMA DI VIOLENZA”: fisica, psicologica, economica e sessuale

realizzato per il Telefono Rosa da quattro atlete italiane: Josefa Idem (kayak – oro a

Sydney nel 2000), Antonella Bellutti (ciclismo su pista – oro Atlanta e Sydney nel 2000),

Valentina Turisini (carabina – argento Atene 2004) e Flavia Pennetta (n. 15 del tennis

mondiale nel 2006). Gennaio 2006.

2006: IV Edizione “Donne e Società” – Premio conferito dall’Associazione Europea Operatori di

Polizia. Marzo 2006.

2006: Gestione della “Casa Internazionale dei Diritti Umani delle Donne”: centro di accoglienza

per donne italiane e straniere vittime di violenza con i propri figli. Ospitalità e presa in carico

globale della donna, attraverso progetti personalizzati volti al sostegno nel percorso di

fuoriuscita dalla violenza e nel percorso di autonomia.

***

2005: “DALLA PARTE DELLA FAMIGLIA “ (LEGGI E PARI OPPORTUNITÀ). Si tratta di leggi e

decreti che riguardano la vita della famiglia, descritti in modo semplice e chiaro. Il quaderno

è stato realizzato con il contributo del Comune di Roma. Marzo 2005.

2005: “LE VOCI SEGRETE DELLA VIOLENZA”. Ricerca sulla fenomenologia della violenza

sommersa contro le donne italiane e straniere che si sono rivolte al “Telefono Rosa” nel

2004.

2005: “LE DONNE, UN FILO CHE UNISCE MONDI E CULTURE DIVERSE”. Convegno con

ospite il Premio Nobel per la Pace Shirin Ebadi. Dicembre 2005.

2005: Gestione della “Casa Internazionale dei Diritti Umani delle Donne”: centro di accoglienza

per donne italiane e straniere vittime di violenza con i propri figli. Ospitalità e presa in carico

globale della donna, attraverso progetti personalizzati volti al sostegno nel percorso di

fuoriuscita dalla violenza e nel percorso di autonomia.

***

2004: “FAVOLANDO”. Calendario dedicato ai bambini e diretto a madri ed educatori.

2004: “LE DONNE, UN FILO CHE UNISCE MONDI E CULTURE DIVERSE” – “PARI

OPPORTUNITA’ – CONFRONTO TRA LEGGI ITALIANE ED ETIOPI A FAVORE DELLE

DONNE”. Incontro con Rappresentanti di Associazioni provenienti dall’Etiopia. Novembre

2004.

2004-2007: Progetto Meskerem: Ci si è occupati della riabilitazione di una giovane donna Etiope,

con un forte riduzione delle facoltà motorie, delle funzioni di minzione, e problemi

psicologici nell’affrontare la realtà, a seguito ad esperienze subite di estrema violenza. La

giovane, nel 2004, è stata sottoposta a cure ospedaliere ed introdotta nella Casa Internazionale

dei Diritti Umani delle Donne, ove è rimasta fino al 2007, sempre seguita nel percorso

scolastico e di inserimento.

2004-2007: “Etiopia”: creazione di un’Associazione con le donne Etiopi.

2004: Gestione della “Casa Internazionale dei Diritti Umani delle Donne”: centro di accoglienza

per donne italiane e straniere vittime di violenza con i propri figli. Ospitalità e presa in carico

globale della donna, attraverso progetti personalizzati volti al sostegno nel percorso di

fuoriuscita dalla violenza e nel percorso di autonomia.

***

2003: “RICERCA SULLA VIOLENZA SOMMERSA CONTRO LE DONNE ALL’ INTERNO DELLE

MURA DOMESTICHE”. Rapporto sul trend 1991-2003.

2003: “PARI OPPORTUNITÀ – CONFRONTO TRA LEGGI ITALIANE ED ETIOPI A FAVORE

DELLE DONNE”. Novembre 2003.

2003: “EL ESPIRITU DE TRES MUJERES”, mostra di pittura di tre artiste Peruviane.

Novembre 2003.

2003: “LE DONNE, UN FILO CHE UNISCE MONDI E CULTURE DIVERSE”, una mostra

fotografica sulle Donne e la cultura Eritrea. “ASMARA, L’ITALIA DIMENTICATA.

ARCHITETTURA, RACCONTI DI VITA, STORIE DI DONNE ERITREE”. Ottobre 2003.

2003-2004: Il progetto “Camino Abjerto” proposto dalla moglie dell’Ambasciatore argentino in Italia

Marta Taccetti ci ha visto coinvolte per iniziativa di Monica Cirinnà. In Argentina è stata

realizzata una tenuta agricola, dove personale specializzato ha recuperato ed impiegato per la

gestione dell’Azienda i ragazzi di strada abbandonati.

***

2002: “VIOLENZA SESSUALE: UNA LEGGE NON BASTA”. Opuscolo realizzato in

collaborazione con il Consiglio del Comune di Roma, che presenta i dati relativi all’analisi

della legge n. 66 del 15 febbraio 1966 sulla violenza sessuale.

2002: “VIOLENZA SESSUALE: UNA LEGGE NON BASTA”. Presentazione dei dati relativi

all’analisi della legge n. 66 del 15 Febbraio 1966 sulla violenza sessuale, in occasione del

Forum, organizzato dal Telefono Rosa, svoltosi il 23 Ottobre 2002 presso il Campidoglio,

durante il quale è stata lanciata una proposta di modifica della suddetta legge.

2002: “ALLA SCOPERTA DEGLI ADOLESCENTI”. Indagine sulla percezione della violenza

condotta su 2.000 ragazzi dagli 11 ai 22 anni.

2002: “CIAO RAGAZZI”. Opuscolo realizzato in collaborazione con il Comune di Roma, per offrire

ai ragazzi delle nozioni sul sesso, sulla contraccezione, sulla salute sessuale, nonché sui

principi di diritto relativi al matrimonio, alla famiglia di fatto, allo status di figli, alle leggi

contro la violenza sessuale.

2002: (MUNICIPIO X) “DIFFERENZE DI GENERE – PARI OPPORTUNITA’”. Corso di formazione

agli operatori: Assistenti Sociali, Psicologi, Forze dell’Ordine (Vigili Urbani, Polizia,

Carabinieri).

***

2001: “VIOLENZA CONTRO LE DONNE – SOTTO LA PUNTA DELL’ICEBERG”. Opuscolo

realizzato grazie al finanziamento del Comune di Roma ed all’appoggio del Dipartimento

delle Pari Opportunità. Tale pubblicazione descrive i dati emersi dalla ricerca relativi alle

risorse socio-sanitarie presenti in due quartieri periferici romani presi a campione;

ricostruisce la percezione sociale della violenza sia da parte degli operatori e degli

interlocutori privilegiati, che da parte della popolazione, nonché la diffusione del fenomeno

della violenza sulle donne in suddetta zona.

2001: (MUNICIPIO VIII – XI) “DIFFERENZE DI GENERE – PARI OPPORTUNITA’”. Corso di

formazione agli operatori: Assistenti Sociali, Psicologi, Forze dell’Ordine (Vigili Urbani,

Polizia, Carabinieri).

***

2000: “METTI CHE UNA TURISTA PER CASO”. Una guida realizzata nell’anno 2000 per le

donne di tutto il mondo giunte a Roma in occasione del “Giubileo del 2000”.

2000: “METTI CHE UNA TURISTA PER CASO”. Presentazione della guida realizzata per le

donne di tutto il mondo giunte a Roma in occasione del “Giubileo 2000”.

2000: “EUROPA ROSA”. Presentazione del video per la prevenzione della violenza contro le donne che viaggiano. Progetto Daphne.

2000: “EUROPA ROSA”. Opuscolo progetto Daphne, video e pagina web

(www.telefonorosa.org/ita/welcome.html) per la prevenzione della violenza contro le

giovani donne che viaggiano.

2000: “SE UN GIORNO QUALCUNO”. Progetto Daphne. Presentazione del video e dell’opuscolo

in un convegno allargato alle Associazioni Europee.

2000: Primo Spot televisivo contro la violenza domestica.

***

1999: “VIRGONAUTA”. Progetto per la formazione di nuove figure professionali in collaborazione

con la fondazione Labos – finanziato dalla Comunità Europea.

***

1998: “PER IL LORO SORRISO – LE NOSTRE PAROLE PER DIFENDERE I BAMBINI DALLA

PEDOFILIA”. Opuscolo realizzato in collaborazione con il Comune di Roma con lo scopo di

aiutare i genitori e gli insegnanti ad ascoltare i bambini ad interpretare i loro comportamenti

per poter rilevare i segni di disagio e intervenire sugli eventuali abusi. Prefazione: Monica

Cirinnà.

***

1997: “SE UN GIORNO QUALCUNO”. Video e opuscolo realizzati grazie al finanziamento della

Comunità Europea, nel quadro della campagna contro la violenza agli anziani.

***

1996: “IN NOME DEL FIGLIO”. Opuscolo per denunciare il fenomeno della pedofilia, presentato

nell’ambito di un convegno internazionale.

1996: “IN NOME DEL FIGLIO”. Convegno internazionale nel quale è stato presentato l’opuscolo

che denuncia il fenomeno della pedofilia.

1996: “NOI RAGAZZE DI IERI”. Incontro fra anziani e personalità istituzionali a chiusura del

progetto “Daphne” finanziato dalla Comunità Europea.

1996: “SE TUTTE LE DONNE DEL MONDO”. Convegno internazionale sulla prevenzione ed

educazione alla non violenza.

1996: “UN PIANO CONTRO LA VIOLENZA”, presentato a tutte le Istituzioni. Elaborazione di una

PROPOSTA DI LEGGE CONTRO LA VIOLENZA presentata in Parlamento attraverso

alcune Deputate del Comitato di Sostegno di Telefono Rosa. Costituzione di un

COMITATO DI SOSTEGNO per l’elaborazione di una legge sull’allontanamento coatto del

componente familiare giudicato violento.

1996: “FILO A”. installazione di una linea telefonica dedicata ai giovani dai 14 ai 18 anni. Si è

organizzato un corso per le volontarie in collaborazione con la Società Italiana di

Sessuologia e con il “Movimento Bambino”.

***

1995: “DISCO VERDE A UN FIGLIO”. Guida pratica alla procreazione naturale e assistita.

1995: “FINCHÉ ASSEGNO NON VI SEPARI”. Incontro – dibattito sulle problematiche della

separazione in Italia.

1995: “BULIMIA E ANORESSIA”. Incontri pubblici e discussione sul fenomeno che colpisce tanti

adolescenti.

1995: “TELEFONO CICOGNA”. Installazione di una linea dedicata ai problemi della procreazione

assistita.

***

1994: “ESCA NUDA”. Un pamphlet sull’uso strumentale del corpo femminile nelle copertine dei

settimanali d’opinione.

1994: “I FANTASMI DELLA PROCREAZIONE ALLA LUCE DELLA SCIENZA”. Convegno con la

partecipazione di numerosi esperti dei vari settori scientifici.

1994: “ANTIMOLESTIE”. Installazione di una linea riservata alle studentesse dell’Università degli

Studi di Roma “La Sapienza”.

***

1993: “CINQUE INCONTRI CON LE LEGGI AMICHE”. Pubblicazione degli atti relativi al

seminario in collaborazione con la Commissione della Comunità Europea.

1993: “UNA ROSA CONTRO LA VIOLENZA”. Un riconoscimento ad alcune donne siciliane,

protagoniste della lotta contro quella forma di violenza che si chiama mafia. Convegno a

Palermo in collaborazione con la regione Sicilia e la Provincia di Palermo.

***

1992: “CINQUE INCONTRI CON IL SESSO FELICE”. Convegno sulla sessualità e la

procreazione, con la partecipazione di esperti di vari settori.

1992: “LE VOCI SEGRETE DELLA VIOLENZA”. Tutti gli anni, a partire dal 1992, elaborazione,

pubblicazione e presentazione della ricerca annuale sulla violenza sommersa.

APERTURA SPORTELLI

Il progetto realizzato in collaborazione con l’Onorevole Monica Cirinnà è stato sostenuto dal

Consiglio Comunale sino al 2006.

– 2006 Consolato dell’Ecuador.

– 2004 Consolato della Colombia

– 2004 Consolato dell’Argentina

– 2002 Consolato del Perù

E’ inoltre operante presso la sede del Telefono Rosa un servizio di Assistenti al Diritto di Famiglia

che si occupa di tutte le pratiche di volontaria giurisdizione e amministrative, anche in favore degli

immigrati.

2011: Sportello presso il Policlinico Tor Vergata.

2010: Sportello presso il Policlinico Casilino.

2008: Consulenze presso il II Municipio – Roma.

ALTRE SEDI DEL TELEFONO ROSA

2011: Apertura sede del TELEFONO ROSA – BRONTE (CT)

2009: Apertura sede del TELEFONO ROSA – NAPOLI

2008: Apertura sede del TELEFONO ROSA – CECCANO (FR)

2008: Apertura sede del TELEFONO ROSA – PERUGIA

1997: Apertura sede del TELEFONO ROSA – MANTOVA

1995: Apertura sede del TELEFONO ROSA – VERONA

1993: Apertura sede del TELEFONO ROSA – TORINO