Centro di orientamento per i diritti delle donne | CF. 96169350582

Il Telefono Rosa, attraverso Gabriella Carnieri Moscatelli, presidente dell’Associazione, manifesta la sua solidarietà a Josefa Idem e Mara Carfagna, entrambe vittime di offese gratuite e senza alcuna giustificazione.

“La solidarietà a Mara Carfagna è un atto che sentiamo di fare come cittadine e come associazione, perché una parlamentare costretta a chiamare la Forze dell’Ordine per farsi difendere da insulti gratuiti sono una prova del tasso di violenza che la nostra società sta mostrando pericolosamente, come anche ad esempio il gravissimo episodio dell’attacco al centro anti violenza “Artemisia” di Firenze.  Nella stessa maniera non possiamo non stigmatizzare l’ennesima uscita violenta del sig. Grillo: su questo tutta la nostra solidarietà alla Ministra Idem, ma anche a tutti i cittadini e le cittadine che devono sopportare dichiarazioni di un leader politico che usa il disprezzo e l’insulto gratuito come modalità abituale di linguaggio, tra l’altro pessimo esempio per i giovani. Il popolo italiano non ne può più di atteggiamenti simili e se questa è la modalità con cui Grillo vuole candidare il M5S alla guida del paese allora l’auspicio è che siano proprio gli elettori e le elettrici di questo movimento a rieducare il loro capo.
Criticare Josefa Idem perché tedesca e perché canoista è una grave offesa a tutti gli sportivi e, ancora peggio, a tutte le persone che pur non essendo di origine italiana hanno pieno titolo di esserlo. Tra l’altro ricordo a tutti che la ministra Idem ha sempre gareggiato per l’Italia conseguendo splendide vittorie. Mi chiedo – conclude Gabriella Carnieri Moscatelli – se queste dichiarazioni non sia una bruttissima spia di un atteggiamento di malcelato disprezzo per persone che non siano nate in Italia.”

 

error: Content is protected !!